lunedì 12 settembre 2016

Tra Exit Poll & polmonite

Alla fine della 878° puntata di questa Soap Opera intitolata Presidenziali Americane, scopriremo che Hillary Clinton non è veramente Hillary Clinton e che alla fin fine non ha neppure la polmonite, ma che la vera Hillary Clinton scopriremo, è morta da circa diciassette anni, all'epoca stava facendo giardinaggio col marito Bill e avrebbe avuto un malore, a quanto pare lo stesso marito, l'ex presidente, l'avrebbe seppellita lui stesso in gran segreto nel giardino della Casa Bianca dove la Michelle Obama coltiva i cavolfiori e i ravanelli. 
Alla 879° puntata di domani, scopriremo invece che la Hillary Clinton di oggi in realtà non esiste, di fatto è una controfigura confezionata a Hollywood, in realtà si tratta di Monica Lewinsky, con una polmonite finta e con i colpi di sole, un taglio diverso, a un certo punto la vedremo in pigiama ragionare con i medici, tutta dimagrita, raggrinzita, e con una bella chirurgia plastica che l'ha trasformata pari pari sia come silhouette che come faccia nella moglie dell'ex presidente americano Bill.

Sul finire inquadratura lunghissima sullo stupore di Bill – il quale nega, non non ne sapeva niente, si è trattato senz'altro di uno scherzo fatto della Cia – e grande grande stupore nello staff tecnico dei democratici, gioia invece tra i conservatori. Livore e umore nero e molta depressione mediatica per Donald Trump, il quale tenta immediatamente un suicidio in diretta televisiva con un bazooka, per il senso di inutilità provato dopo aver combattuto mesi e mesi contro un nemico inesistente.

Ma qui c'è il colpo di scena, il miliardario sbaglia volutamente la mira, e distrugge un ciuffo del proprio parrucchino ( costato 3 milioni di dollari)  e il naso al botulino della 716° ex moglie che si trovava lì percàso invitata a un vernissage senza quadri, nonché  l'intero terrazzo del sedicesimo piano della sua Trump Tower. Muoiono in diretta venticinque inquilini ricchi. E 35 lavapiatti e camerieri peruviani, che non vengono naturalmente contati. La Cia organizza immediatamente una rivendicazione dell’Isis e tutto si rimette a posto nei sondaggi.
 
 Fine della puntata numero 879.

martedì 9 agosto 2016

Il sondaggio è un pregiudizio collettivo truccato.


Presidenziali americane, competizione elettorale fra l'inimmaginabile e il peggio che si possa immaginare

 
Reality will overcome any conspiracy

mercoledì 3 agosto 2016

L'acronimo è l'eteronimo del nulla.
 
 
.

giovedì 30 giugno 2016

Il complotto è una verità a cui non crede nessuno.
Al netto di me stesso, io non esisto.

mercoledì 29 giugno 2016

MARTEDI' 5 LUGLIO 2016


I mercati sostengono che l'Inghilterra può uscire dall'Europa, l'importante è che non faccia troppo tardi la sera.

lunedì 13 giugno 2016

Gli americani hanno inventato gli attentati self-service.

mercoledì 18 maggio 2016

EDITORIA. Lo scrittore sconosciuto che fa leggere il suo manoscritto a uno scrittore famoso rassomiglia tanto allo sfigato di turno che fa controllare i numeri giocati al vincitore più recente della lotteria.

martedì 10 maggio 2016

PLOT. Il  colmo per un giallista è uccidere il suo stesso ghost-writer un attimo prima che diventi ghost.